Linguistica
Università degli Studi di Padova




Home Page

Elenco Lauree Magistrali

Regolamento Didattico

Allegato 1 (Ordinamento didattico)

Piano delle attività didattiche
(Allegati 2)

Offerta Didattica del Corso di Studi

Servizi agli studenti

Tasse e agevolazioni







Facoltà di Lettere
e Filosofia

Home » Lauree magistrali » Linguistica
Caratteristiche e finalità

Il corso di laurea magistrale in Linguistica si pone l’obiettivo di formare dei laureati magistrali che abbiano acquisito solide competenze teoriche e metodologiche nell’ambito della riflessione sul linguaggio nei suoi aspetti di “universalistici”, e della descrizione specifica dei diversi sistemi linguistici. L’analisi delle strutture linguistiche dovrà partire dallo studio dei sistemi sincronici, che sarà però integrato dall’analisi diacronica. Linguistica teorica e linguistica storica costituiscono perciò il fondamento dell’organizzazione didattica del corso.

Il laureato magistrale in Linguistica potrà acquisire conoscenze avanzate anche nel campo dello studio della “variazione” linguistica. Il corso offre infatti la possibilità di approfondire gli studi dialettologici e sociolinguistici. Particolare attenzione sarà data all’approfondimento della linguistica applicata all’insegnamento delle lingue.

Il corso è organizzato in un unico curriculum. Gli insegnamenti offerti sono organizzati in modo da offrire agli iscritti, attraverso scelte opzionali, la possibilità di seguire degli indirizzi di studio che privilegiano specifiche aree tematiche. Si possono così individuare i seguenti percorsi: 1) un percorso di linguistica generale, che privilegia l’approccio teorico e metodologico allo studio della lingua; 2) un percorso di linguistica romanza e italiana, volto a privilegiare l’aspetto descrittivo, che comprende anche gli insegnamenti a carattere dialettologico e sociolinguistico; 3) un percorso di linguistica storica focalizzato in particolare sulla linguistica indoeuropea.

Materie di studio ed esami

Il corso di laurea magistrale in Linguistica prevede la scelta di una serie molto ampia e dettagliata di discipline caratterizzanti volte ad approfondire alcune specificità degli studi linguistici (attraverso discipline tra le quali: Fonetica e fonologia, Linguistica storica, Morfologia, Sintassi, Semantica e lessico) o inserite in altri ambiti specifici: Filologia e linguistica romanza, Filosofia e teoria dei linguaggi, Didattica delle lingue moderne, Linguistica italiana, Lingue e letterature classiche e Lingue moderne.

A ciascun percorso sono associati inoltre alcuni insegnamenti di carattere affine o integrativo: in particolare insegnamenti logico-filosofici e psicologici per il percorso di linguistica generale, insegnamenti demoantropologici e sociologici per il percorso di linguistica italiana e romanza, insegnamenti filologici e storici per il percorso di linguistica storica.

Complessivamente lo studente dovrà sostenere 10 esami, oltre ad acquisire 12 crediti in attività a scelta libera.

Prova finale

La prova finale consiste nella stesura di una tesi di laurea dedicata a un soggetto attinente agli studi compiuti. Viene redatta sotto la guida di uno o più relatori, e viene discussa dinanzi a una Commissione di docenti del Corso di laurea.

Ambiti occupazionali

I laureati nel Corso di laurea magistrale in Linguistica potranno esercitare funzioni che richiedono competenze specialistiche nell’ambito dell’educazione linguistica, nei settori dell’editoria e delle comunicazioni, assumere incarichi di elevata responsabilità nell’ambito della cooperazione e degli istituti internazionali, o nei servizi di pubblica utilità rivolti alla comunicazione interculturale.

Potranno trovare sbocchi professionali anche nell’ambito delle applicazioni informatiche alla comunicazione (costituzione di archivi, banche-dati, consulenza linguistica nella creazione e gestione di siti Internet, traduzione automatica, ecc.). Potranno svolgere l’attività di consulenti e collaboratori specialisti nella ricerca medica (logopedia, audiologia, neurolinguistica, rieducazione alla parola).

I laureati che avranno perfezionato lo studio delle varietà italo-romanze potranno trovare occupazione presso gli enti, i centri culturali e le istituzioni che si occupano dello studio, della promozione, la diffusione e la tutela dell’italiano e delle lingue, dialetti e culture locali. I laureati che avranno seguito un percorso di indoeuropeistica potranno trovare sbocchi lavorativi come consulenti linguistici presso istituzioni e organizzazioni dedite allo studio e ad attività connesse con il mondo classico (musei, istituzioni culturali, attività archeologiche e di restauro, ecc.). Potranno infine proseguire gli studi nella prospettiva di un’ulteriore formazione scientifica, della ricerca e dell’insegnamento.

Il corso prepara alle professioni di: Linguisti e filologi, Redattori di testi tecnici, Revisori di testi, Ricercatori e tecnici laureati nelle scienze dell’antichità e filologico-letterarie, Professori di discipline umanistiche nella scuola secondaria superiore, Professori di scuola secondaria inferiore.

Requisiti di accesso

Per informazioni più dettagliate e per alcuni casi particolari, vedi l’art. 2 del regolamento didattico.

Coordinatore CdL:

Prof. Laura Vanelli

E-Mail: laura.vanelli@unipd.it

Classe:

LM-39 – Linguistica

Accesso:


Torna a elenco Lauree Magistrali Torna SU